24/05/2018 10:05:21
    

Editoriale

TRISTEZZA CALCIO SCOMMESSE

TRISTEZZA CALCIO SCOMMESSE

Che brutti "Doni" sotto l’albero   del calcio e che storie tristi...

CHE TRAGEDIA A GENOVA!

CHE TRAGEDIA A GENOVA!

Genova: una tragedia annunciata che forse si poteva evitare L’orrore. Lo shock. I...

POESIA - VIVI LA VITA

POESIA - VIVI LA VITA

La vita è un'opportunità, coglila. La vita è bellezza,...

LETTERA DI UN PADRE AL FIGLIO

LETTERA DI UN PADRE AL FIGLIO

Se quando parlo con te ripeto sempre le stesse cose … non mi interrompere ascoltami,...

VOCABOLARIO VICENTIN

VOCABOLARIO VICENTIN

el vocaboaro vicentin B babàu (ts.) =...

OCCHIO ALLE TRUFFE SUL TELEFONINO

OCCHIO ALLE TRUFFE SUL TELEFONINO

LEGGERE ATTENTAMENTE ALLE TRUFFE CHE POTRESTE RICEVERE SUL VOSTRO CELLULARE

Tutto sulle patenti C, D, E

Tutto sulle patenti C, D, E

Tutto sulle patenti C, D, E La Patente C. La Patente D. La Patente...

PATENTE A

PATENTE A

Patente A esame pratico (A1, A2 e A3 senza limiti) Guida su moto a marce automatiche...

ESAME PATENTE B

ESAME PATENTE B

L'esame di pratica per la Patente B  

ESAME PATENTE B

L'esame di pratica per la Patente B

 

ESAME PATENTE B

E' un vero e proprio classico. L'esame pratico per la Patente B è una delle cause di stress più forti che un ragazzo o una ragazza di 18 anni (ma il discorso è valido un po' per tutte le età!) debba affrontare, spesso ancor di più dell'esame di maturità a scuola.

 

Prendere atto di questo, insieme a qualche utile consiglio può aiutare i candidati ad affrontare al meglio e soprattutto, con un sorriso, l'esame pratico a bordo di un'auto.

 

Tra le prime cose da fare salendo a bordo dell'auto c'è quella di controllare che le impostazioni di guida siano adatte a statura ed abitudini di guida del candidato. Non importa che il sedile o gli specchietti siano già nella posizione ottimale, vanno sempre ricontrollati per dimostrare che "ci si è pensato".

 

Nell'ordine sarebbe quindi cosa saggia far notare che si è verificata l'accuratezza della chiusura della portiera, la distanza del sedile dallo sterzo (anche lo schienale), la posizione del poggiatesta e degli specchietti esterni, ma anche di quello interno. Fatto questo controllo di routine vanno allacciate le cinture di sicurezza, accesi i fari (non gli abbaglianti!) ed azionati (se servono!) i tergicristalli.

 

A questo punto è possibile accendere il motore ed attendere che l'esaminatore ci indichi un percorso e nel muovere la vettura è necessario, prima di immettersi nel traffico, verificarne il flusso guardando gli specchietti retrovisori e girare la testa per controllare con sicurezza l'eventuale sopraggiungere di altri mezzi, dandogli ovviamente la precedenza.

 

Ultime raccomandazioni:

 

Quel che possiamo consigliare è di arrivare agli incroci a basse andature; di arrestare comunque l'auto in presenza del segnale di "Stop" anche se è chiaro che non stanno arrivando altre vetture; di non guardare la leva del cambio mentre si effettuano cambiate o scalate e di riportare immediatamente la mano sul volante (nella famigerata posizione delle 10 e 10); di segnalare sempre con gli indicatori di direzione le vostre intenzioni; di non superare (mai!) il limite di 50 Km/h; di mantenere sempre la destra spostando l'auto a sinistra solo per superare eventuali ostacoli fermi sulla carreggiata e porre moltissima attenzione alla segnaletica (sia orizzontale che verticale).

 

Non resta quindi che augurarvi... in bocca a lupo!

  • La Vineria
  • Colorificio Alte
  • In Spagna
  • Alimentari Giovanni