24/05/2018 10:04:42
    

Editoriale

TRISTEZZA CALCIO SCOMMESSE

TRISTEZZA CALCIO SCOMMESSE

Che brutti "Doni" sotto l’albero   del calcio e che storie tristi...

CHE TRAGEDIA A GENOVA!

CHE TRAGEDIA A GENOVA!

Genova: una tragedia annunciata che forse si poteva evitare L’orrore. Lo shock. I...

POESIA - VIVI LA VITA

POESIA - VIVI LA VITA

La vita è un'opportunità, coglila. La vita è bellezza,...

LETTERA DI UN PADRE AL FIGLIO

LETTERA DI UN PADRE AL FIGLIO

Se quando parlo con te ripeto sempre le stesse cose … non mi interrompere ascoltami,...

VOCABOLARIO VICENTIN

VOCABOLARIO VICENTIN

el vocaboaro vicentin B babàu (ts.) =...

OCCHIO ALLE TRUFFE SUL TELEFONINO

OCCHIO ALLE TRUFFE SUL TELEFONINO

LEGGERE ATTENTAMENTE ALLE TRUFFE CHE POTRESTE RICEVERE SUL VOSTRO CELLULARE

Tutto sulle patenti C, D, E

Tutto sulle patenti C, D, E

Tutto sulle patenti C, D, E La Patente C. La Patente D. La Patente...

PATENTE A

PATENTE A

Patente A esame pratico (A1, A2 e A3 senza limiti) Guida su moto a marce automatiche...

ESAME PATENTE B

ESAME PATENTE B

L'esame di pratica per la Patente B  

TRISTEZZA CALCIO SCOMMESSE

Che brutti "Doni" sotto l’albero
 
del calcio e che storie tristi le scommesse...
 


Le scommesse mettono addosso tristezza.

Una partita finisce condizionata da appetiti criminali che partono
dall’altra parte del mondo e arrivano dentro gli
spogliatoi. È pazzesco non avere difese, lasciar passare
questo buio. Il calcio non è un’isola ma specchio
della crisi del Paese? Il comportamento di una
comunità, di uno Stato, lo fanno le persone. La loro
etica e la loro morale. Questi sono i dirigenti che abbiamo.
Ma questo è un Paese che vive di commenti,
non di fatti. Chi ha di più, deve pagare di più.

È CAMBIATO TUTTO - Un tempo, finita la partita,
i giornalisti bazzicavano lo spogliatoio. Costruivamo
rapporti veri. Calciatori, dirigenti, giornalisti e
tifosi s’incontravano e si confondevano. Poi questo
spaccato pieno di soldi si è popolato di molte persone
nuove, e ogni ruolo voleva il suo boccone di torta.
Il calcio è diventato un veicolo dove ognuno è salito
per fare i propri interessi. In Inghilterra cosa c’è di
più rispetto al calcio italiano? La loro cultura dello
sport, per dirla bene. Non siamo lontani, ma quel
poco da fare è un passo avanti, deciso. Il presidente
del Coni Gianni Petrucci ha messo intorno a un
tavolo i proprietari della maggiori società di calcio,
e la Federazione, per trovare una civile riconciliazione
per una vicenda, Calciopoli, che non è ancora
cenere... Eppure l’iniziativa è giusta, importante, anche
se il risultato massimo dovesse essere una civile
lontananza.

FACCIAMO GLI STADI - Comodi, coperti, senza
barriere. Bisogna avere ambizione e coraggio, il
risultato sarà bellissimo: là in Inghilterra la partita
rappresenta una giornata di festa. Due ore da passare
insieme. In Italia la partita diventa ‘troppo’. È caricata
di tensione. Non è più uno spettacolo ma una
resa dei conti.
 
Il direttore responsabile Fabio Noaro
  • Colorificio Alte
  • In Spagna
  • Alimentari Giovanni
  • La Vineria